Italo Balbo il ribelle

Italo Balbo fu il ribelle per antonomasia. Reduce della Grande Guerra, repubblicano convinto, passò al fascismo e in breve divenne il capo riconosciuto del movimento nel Ferrarese e in Emilia Romagna. Quando il fascismo prese il potere, ebbe diversi incarichi: Segretario di Stato all’Economia nazionale e Sottosegretario all’Aeronautica nel 1926, Ministro dell’Aeronautica nel 1929. Fu l’organizzatre delle crociere aeree che esaltarono il mondo intero, stabilinendo prima mondiali. Per la sua vocazione di parlar chiaro fu mandato nel 1934 in Libia. Mori il 28 giugno 1940 nei cieli di Tobruk abbattutto, per errore (?), dalla contraerea italiana.
italo-balboCapace di qualsiasi impresa temeraria, di giudizi spregiudicati e imprudenti. I mormoratori e gli informatori della polizia trovarono in lui un soggetto ideale per attribuirgli ogni fantasia: per esempio un suo progetto di colpo di mano contro Villa Savona o il Quirinale per spazzare via la monarchia. Cosi come più tardi il Mussolini dirà di lui: «Il solo che sarebbe stato capace di uccidermi».
Balbo in verità si limitava a dire come la pensava, liberamente, perchè era veramente un uomo leale. Ciano scriverà nel suo diario come elogio funebre il 29 giugno 1940: «Aveva più impeto che ingegno, più vivacità che acume. Ma era un uomo dabbene e anche nella lotta politica non si sarebbe mai abbassato a espedienti disonoranti e ambigui… Era soprattutto un italiano con i grandi difetti e con le grandi qualità della nostra razza».
In realtà Balbo detestava soltanto i miti, e soprattutto i falsi superuomini. Logico quindi che il suo bersaglio preferito fosse Starace, segretario del partito. Alfredo Signoretti nel suo libro “La stampa in camicia nera” scriveva: «Un personaggio molto simpatico, intelligente, uno dei pochissimi altissimi gerarchi fascisti che avesse spontanea la virtù del comando».
italo-balbo-wolfgang-von-gronau-roma1932Non tollerò l’abolizione della stretta di mano. Quando il Duce andò a Tripoli per inaugurare la via Balbia, la grande strada litoranea che congiungeva la Tripolitania alla Cirenaica, Balbo condusse Mussolini, seguito da Starace, davanti a un bassorilievo romano in cui si vedevano due figure nell’atto di stringersi la mano esclamando: «Ecco, Duce, una scultura che Starace distruggerebbe». E Starace replicò: «Quando sarò governatore della Libia lo farò». Ma Balbo prontamente: «Quando tu sarai governatore della Libia io sarò segretario del partito e ripristinerò la stretta di mano».
Lo scontro più clamoroso con Starace avvenne a Montecitorio quando fu inaugurata con il discorso del Re la “Camera dei fasci e delle Corporazioni”. Starace aveva ordinato ai consiglieri nazionali (il nuovo nome dei deputati) di non portare sull’uniforme le decorazioni cavalleresche sabaude. La mattina dell’inaugurazione con i suoi diretti collaboratori si appostò agli ingressi di Montecitorio per controllare che l’ordine venisse eseguito. La reazione di Balbo fu violenta: vedendo un consigliere nazionale, suo concittadino, che si lasciava spogliare, urlò: «Tu non tornerai mai più a Ferrara se obbidisci a un ordine così cretino. Vedi che conto ne tengo io». Continuò a urlare finchè il vicesegretario di guardia lasciò correre.
Lo storico inglese Denis Mack Smith nel suo libro “Storia d’Italia” lo definì «il più schietto e coraggioso dei fascisti – aggiungendo che – non esisteva nessun fascista in posizione politica di primo piano che avesse la personalità di Balbo. Aveva la vocazione e il temperamento del capo».
.
Cesare Pedroni
.
Testo estratto e rielaborato da “Historia”, gennaio 1973, pag. 15-16
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...